Oto(wo)man

Divano per grandi uomini, ossia cerca una donna dietro ad ogni cosa

Motto:

l’ottomano come trono ideato per veri comandanti, le donne portanti sua maestà sono simbolo di vari aspetti della femminilità, dei quali un comandante non può fare a meno. Un divano, che simpaticamente riflette la posizione di uomini e donne nella società e li posiziona volontariamente in ruoli completamente nuovi. Contemporaneamente è una provocante e umoristica caricatura nella crescente ondata femminista e di emancipazione.

Il suo importante messaggio però è che le donne sagge, le quali lasciano governare gli uomini, si godranno più di tutte l’amore su questo divano.

Donne sagge e uomini saggi non competono tra loro per le loro posizioni, ma vivono nel reciproco amore, rispetto e cooperazione.

 
“Se il futuro è donna, spetta agli uomini impegnarsi per esso” – Dalai Lama
 
 
Alla manifestazione fieristica di quest’anno Helena Darbujanova presenterà, un po’ inaspettatamente, mobili per uomini.

Oto(wo)man, il divano per grandi uomini, con sottotitolo “cerca una donna dietro ad ogni cosa”.

Oto(wo)man ha uno schienale più alto rispetto a quanto siamo abituati solitamente nei divani, soprattutto per dare una sensazione di comfort all’uomo, in modo che si sieda non solo comodamente, ma soprattutto dignitosamente. Come un grande uomo.

Helena ha collaborato con suo figlio Matyas Chochola, vincitore del premio di Jindrich Chalupecky di quest’anno, per preparare una collezione di statue femminili che porteranno il divano. Sono donne d’oro, felici e soddisfatte. Le quali sanno che supportare il proprio uomo non è contro la loro parità di genere e il proprio essere sé stesse. Le quali sanno che la collaborazione conviene. Le quali sanno che la cosa più importante in una relazione è l’amore.

Tra le donne d’oro troviamo una yogi, una sirena, una sfinge, una chitarrista, Nike e una donna cubistica. Spetta solo all’uomo scegliere le due che lo porteranno sulle spalle…

La collezione di fotografie rappresenta i veri grandi uomini, i quali rappresentano vari gruppi “di genere” ai quali noi donne aspiriamo, i quali ammiriamo; in questo caso grandi uomini per Helena.

Il grande uomo

Jakub Nepustil

Amico, architetto e fondatore della Galleria del design Neumannka a Prachatice

 

Il grande uomo

Martin Zak

Cugino e amante delle donne d’oro

 

Il grande uomo

Kurt Gebauer

Scultore, pittore, fotografo, proprietario del locale Kurt a Ostrava

 

Il grande uomo

Kapitan Demo

Multimilionario italo-ceco, rappresentante della moda XXXL di Milano e mago musicale in uno

 

Il piccolo grande uomo

Nero Scartch

Pluristrumentalista, compositore, produttore e bambino d’oro del gruppo Mydy Rabycad

 

Design: Helena Darbujanova

Statue: Matyas Chochola

Foto: Karin Zadrick

Illustrazioni: Eva Horska, UPUPAEPOP

Grafica: Jakub Horsky, UPUPAEPOP